Tayone – Photographie

10,00

Tayone – Photographie

10,00

  1. DON’T MEAN A THING 
  2. SPECIAL  featuring  EMILIA MAJELLO (Planet Funk)
  3. YOU GOT ME DOWN  featuring  PATRICK BENIFEI (Casino Royale, Africa Unite)
  4. GET SOME MORE REMIX  featuring BLURUM 13 (Dj Vadim)
  5. HORA DA REVOLUÇÃO  featuring  SILVIA DONATI ( Xangò, Standhard 3io)
  6. TOKAI REMIX (ANTIANTI)   SAMUEL (Subsonica) + VERONICA
  7. PASSIONE REMIX (NEFFA)  con  NEFFA
  8. TRINITY LIVE  con  FRANCO MICALIZZI & THE BIG BUBBLING BAND
  9. ADMIT featuring PATRICK BENIFEI (Casino Royale, Africa Unite)
  10. THAT’S THE WAY featuring SEAN MARTIN (Radical Staff)  
Categoria:

ONLINE STORES

C’era una volta un ragazzo che amava scratchare. Tayone era il suo nome, scratchava sui giradischi giorno e notte, in casa e fuori casa, sempre! Aveva grande talento ed all’età di 17 anni decise di partecipare alla sua prima dj battle. Vinse quell’importante gara e ne vinse altre negli anni successivi. Da allora sono passati dieci anni o poco più e quel giovane ragazzo oggi è forse uno dei più grandi musicisti del giradischi attualmente in circolazione. Il suo raro talento e la sua passione gli permisero di collaborare con musicisti e scratcher italiani ed internazionali di grande talento e, proprio l’eccletismo dei progetti e delle collaborazioni che hanno contraddistinto la sua  carriera, lo spinsero a sviluppare notevolmente un già innato senso musicale.
Oggi Tayone decide di fare il punto e di mettere assieme progetti, collaborazioni, amicizie e canzoni e di raccogliere, come in un album di foto, i tasselli della sua carriera. Da quest’idea nasce “Photographie”, titolo del suo esordio solista: 10 brani, ognuno dei quali rappresenta una storia, un percorso, una ricerca, un’evoluzione. Dall’incredibile collaborazione con il maestro delle colonne sonore Franco Micalizzi nel brano “Lo chiamavano Trinità”, ai bellissimi brani realizzati con Bruno Briscik fino all’intervento dei migliori jazzisti italiani come Carlo Atti, Nico Menci, Giancarlo Bianchetti. Dalla calda voce soul di Patrick Benifei (Africa Unite, BlueBeaters, Casino Royale), passando a quella profonda e nera di Sean Martin ed al rap di BluRum13 (mc di Dj Vadim), arrivando a quella carioca di Silvia Donati. Poi ci sono i remix di “Passione” di Neffa e di “Tokai” di Antianti con la voce di Samuel dei Subsonica e la stupenda reinterpretazione di “Don’t mean a thing” di Duke Ellinghton. Con Dj Skizo, amico scratcher e produttore di vecchia data, ha incluso due brani inediti del progetto Bungalow Zen, mentre con il produttore e dj 2Phast, include due brani del progetto The Stones.
“Photographie” prima di tutto e’ un album caldo, di belle canzoni, ecclettico ma sempre e comunque graffiato indelebilmente dallo stile e dal gusto inconfondibile di Tayone.
In “Photographie” c’è il soul, il jazz, il rap, l’elettronica, il suono brazil tropicalista, la dance, il flamenco e le colonne sonore. Senza timore è un album pop (nel senso più alto del termine) di grande gusto che ci proietta, soprattutto, verso una visione più ampia della musica, in cui il virtuosismo non è mai fine a se stesso, ma piuttosto un importante strumento di potenziamento espressivo.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Tayone – Photographie”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *