MATTEO BURATTI “S-Trip Poetry”

10,00

MATTEO BURATTI “S-Trip Poetry”

10,00

  1. INUTILE A QUESTO TEMPO feat. RICARDO PHILLIPS
  2. PRES-SATO feat. ROYAL MEHDI
  3. MIND THE GAP! feat. ABAN
  4. HO IMPARATO (ANDY ROONEY RMX) feat. ROYAL MEHDI + KALAFI + NICO ROYALE
  5. DOPPIA D feat. FABIO BLANCO
  6. COME IN PREDA A UNA VERTIGINE BIANCA feat. GUE’ PEQUEÑO + RICARDO PHILLIPS
  7. π feat. CO’SANG + SOFIA BUCONI
  8. MEDLEY D’ESTATE feat. VIDA MALA
  9. LA ZONA DEL SILENZIO pt1 feat. CANEDA
  10. NEMICO PUBBLICO feat. RISCHIO
  11. LA ZONA DEL SILENZIO pt2 feat. CANEDA
  12. DOPAMINA, FENILETILAMINA E NOREPINEFRINA feat. GUE’ PEQUEÑO + MARY JANE
  13. SONETTO SBAGLIATO aka FREES @ SUNSET feat. NUNZIO
  14. ESODO feat. NTO’
  15. BOMBING feat. MARRACASH
Categoria:

ONLINE STORES

S-TRIP POETRY: LA POESIA CHE CAMBIA S-Trip Poetry Project: alcuni degli esponenti di maggior rilievo della scena Rap/Hip Hop italiana, assieme a Mcs e produttori emergenti, hanno musicato e interpretato i testi di Matteo Buratti (autore e produttore esecutivo), creando un esperimento di poetica in musica davvero innovativo.
Hanno collaborato al progetto: Marracash, Shablo, Co’Sang, Gue’ Pequeño, Rischio, Caneda, Aban, Ricardo Phillips, Royal Mehdi, Nunzio, Nicola Bavaro, Vida Mala, Sofia Buconi, Kalafi, Nico Royale, Mary Jane, Reda Haze e Kd1.
Il lavoro ha solide basi culturali, intese pure come radici letterarie, riscontrabili nei 15 componimenti, ognuno dei quali pare essere una istantanea, un film di genere diverso: solo alla fine dell’ascolto si scoprirà la tenuta del fil rouge che lega una poesia all’altra.
Già dal titolo (e dal concept) si evince il richiamo alla street poetry, allo slam, al viaggio mentale di un’anima lisergica.
Oltre alla contaminazione fra generi (per altro, oggi più che mai contigui) quali Rap e Poesia – commistione già praticata con successo negli USA da etichette come la Def Jam, e in Italia addirittura dal Maestro Edoardo Sanguineti, si era cimentato in una ricerca in tale direzione – nelle 15 tracce di cui sarà costituito il lavoro, resta sempre evidente la varietà stilistica, semantica e tematica.
Poesie in musica che parlano con un registro alto mixato con il gergo di strada per arrivare a formare un linguaggio nuovo e assolutamente originale.
S-Trip Poetry è dunque un Pensiero in versi. Versi che vogliono toccare il pubblico senza essere tuttavia così immediati.
Le tematiche, dal sociale all’amore, dalla riflessione intimista agli slanci contrapposti dell’Io esistenzialista e idealista, vengono sempre espresse con il tratto dell’azzardo dello “sperimentale” e talvolta anche con la cifra, amara più che comica, dell’ironia e dell’auto-ironia.
S-Trip Poetry: 38 minuti di trip e di sogno.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “MATTEO BURATTI “S-Trip Poetry””

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *